Rapporto ASviS 2017 “L’Italia e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile”

Mercoledì, 27 settembre 2017 – ore 10:00 , Istituto Luigi Sturzo (Sala Perin Del Vaga), Via delle Coppelle 35, Roma

Il 27 settembre alle ore 10:00, il portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), Enrico Giovannini anticiperà alla stampa – con embargo – i contenuti del Rapporto ASviS 2017, che verrà presentato alla Camera dei Deputati giovedì 28 settembre alle ore 10:30 presso l’Aula dei Gruppi parlamentari, via di Campo Marzio 78.

In particolare, verranno illustrate le analisi condotte sullo stato del Paese rispetto alle dimensioni economiche, sociali e ambientali dello sviluppo sostenibile, nonché sulle politiche condotte nell’ultimo anno, anche alla luce degli indicatori statistici sintetici elaborati dall’ASviS (un unicum nel panorama internazionale) e presentati per la prima volta nel Rapporto. Inoltre, saranno descritte le proposte per le politiche da seguire, a partire dalla prossima Legge di Bilancio. Grazie all’utilizzo di un innovativo modello analitico, si mostreranno – per la prima volta – i sentieri di sviluppo prevedibili per l’Italia da qui al 2030 sulla base delle diverse politiche adottate.

Infine, sarà presentato il nuovo data base dell’ASviS, basato su oltre 170 indicatori statistici, uno strumento interattivo permanente sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile, consultabile gratuitamente on line. Il data base può essere una risorsa fondamentale per i giornalisti e altri utenti, in quanto, grazie all’uso di sistemi di analisi grafica, permette di visualizzare i valori e gli andamenti degli indicatori, le serie storiche, eseguire confronti tra regioni e macroregioni su più indicatori anche di Obiettivi diversi, compresi gli indicatori compositi dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile calcolati dall’ASviS.

Per accreditarsi: comunicazione@asvis.it
www.asvis.it
asvis

Riuscirà il nostro Paese a ridurre drasticamente la povertà, la disoccupazione e le disuguaglianze, a proteggere l’ambiente e contrastare i cambiamenti climatici, a migliorare la qualità della vita dei cittadini e a dotarsi di infrastrutture adeguate? A che punto si trova oggi l’Italia nella sua strada verso il raggiungimento dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile sanciti dall’Agenda 2030 dell’ONU e sottoscritta esattamente due anni fa? Come può il nostro Paese mettere in campo politiche tanto efficaci da superare i ritardi esistenti e centrare i target previsti al 2020 e al 2030, diventando sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale? E il Governo ha adottato nell’ultimo anno misure adeguate per rispondere alle sfide dei nostri tempi?
A queste domande risponde il Rapporto ASviS 2017, uno strumento unico per comprendere la posizione del Paese nei confronti dei singoli Obiettivi di sviluppo sostenibile, anche grazie all’uso di innovativi indicatori sintetici e strumenti analitici in grado di mostrare in modo nitido cosa sta accadendo oggi e disegnare scenari per l’evoluzione del nostro Paese al 2030 in base alle diverse politiche adottate. Grazie al contributo di oltre 300 esperti delle 175 organizzazioni aderenti all’ASviS, il Rapporto contiene anche una valutazione degli interventi attuati dal Governo nel corso dell’ultimo anno in campo economico, sociale e ambientale, e propone le politiche da intraprendere nei prossimi mesi, cioè prima della fine della legislatura, e successivamente, per portare l’Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile.
Il Rapporto ASviS 2017 verrà presentato il 28 settembre alle ore 10:30 alla Camera dei Deputati dal Presidente dell’ASviS Pierluigi Stefanini e dal suo Portavoce Enrico Giovannini. L’incontro sarà aperto dalla Vice Presidente della Camera Marina Sereni e vedrà l’intervento del Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, il quale commenterà i contenuti del Rapporto.
Nata all’inizio del 2016 per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 al fine di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, oggi l’ASviS conta 175 Aderenti ed è la più grande rete di organizzazioni che si occupano di sostenibilità in Italia. È il punto di riferimento delle reti europee e internazionali che si battono per assicurare il benessere della generazione presente e di quelle future.

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *