NeXt e AMEC

Prlogo piccoloepararsi al Futuro

Il progetto Prepararsi al Futuro prevede un ciclo di incontri laboratoriali gratuiti sulla Nuova Economia e l’Innovazione Sociale e un concorso di idee denominato Premio Prepararsi al Futuro, entrambi aperti ai ragazzi dai 16 ai 30 anni residenti nelle regioni aderenti. http://www.nexteconomia.org/project/nextedu/

Nello specifico il progetto fornisce gli strumenti necessari all’analisi e comprensione del proprio contesto socio-economico di riferimento, rilevandone bisogni e opportunità. Sulla base di quanto emergerà da questa analisi, sarà data agli studenti l’opportunità di progettare un piano di sviluppo economico, sociale e/o ambientale che potrà essere sperimentato dalle organizzazioni partner di NeXt e candidato al Premio Prepararsi al Futuro, nelle sue diverse sezioni regionali.

 

MOBilitarsi per una nuova economia

header_mobilitarsi_puglia

NeXt
insieme ad AMEC e alla sua rete di organizzazioni locali, hanno l’obiettivo di promuovere in Puglia, partendo da Taranto, un nuovo tipo di Responsabilità Sociale Territoriale, attraverso un modello “bottom up” ossia sensibilizzando i cittadini – a cominciare dai più giovani – ad “agire” consapevolmente, individualmente e come comunità, al fine di orientare con le proprie scelte e azioni le aziende e le istituzioni ad adottare “sistemi sostenibili”, ossia strategie atte a creare valore sociale e ambientale.Per tale ragione hanno deciso di costituire un GLS – Gruppo Locale X la Sostenibilità a Taranto per:

Sensibilizzare i giovani e gli studenti ad essere parte attiva del loro futuro facilitando il confronto, sui temi della sostenibilità, tra le persone, le istituzioni pubbliche e private, le imprese locali e le organizzazioni del Terzo Settore, per far emergere bisogni e proposte per il territorio pugliese.

– Contribuire a mappare il territorio individuando le buone pratiche avviate dalle imprese virtuose nel campo sociale e ambientale che fungono da modello di riferimento per quelle meno responsabili.

– Fornire strumenti di progettazione sociale per delineare un modello di Responsabilità Sociale Territoriale, che tenga conto delle specifiche esigenze del territorio e delle ricadute ambientali e sociali delle azioni messe in atto, stimolando i giovani all’autoimprenditorialità.

Formare le figure di “promotori locali di sostenibilità”: giovani che potranno affiancare le organizzazioni presenti nel territorio o decidere di costituirne di nuove, comunicando un punto di vista nuovo della “sostenibilità”.

– Creare e consolidare reti territoriali per connettere e valorizzare il lavoro svolto dalle organizzazioni sulla responsabilità sociale.

http://www.nexteconomia.org/project/mobilitarsi

 

Logo-AMEC-2016 mininextCentro di Cultura

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi

I commenti sono chiusi