Libro-forum: “I beni relazionali. Che cosa sono e quali effetti producono”

Venerdì 20 aprile 2012, ore 17.30 c/o la Sala N. Resta della Cittadella delle Imprese, Viale Virgilio 152, Taranto

Libro-forum su “I beni relazionali. Che cosa sono e quali effetti producono”
L’autore, il sociologo Pierpaolo Donati fondatore della “Teoria relazionale della società”
esporrà il tema dell’opera (ed. Bollati Boringhieri), puntualizzandone l’urgenza, l’opportunità, la sfida culturale e interloquirà con alcuni lettori già impegnati da tempo nello studio del testo, che rappresentando tagli e ambiti diversi, animeranno con i loro interventi un dibattito; replicherà l’autore.
donati-locandina2
– Modera Mariangela Turco – Centro di Cultura per lo sviluppo “G. Lazzati”.
– Saluterà gli intervenuti Carlo Martello – Presidente del Comitato per l’Imprenditoria Sociale – Camera di Commercio di Taranto
– Contribuiranno al dibattito i seguenti interventi:
Gaetano Fausto Esposito – Universitas Mercatorum – Segretario Generale Assocameraestero
Fabio Pompeo Mancini – Dottorando di ricerca – Università degli studi di Bari
Catello Miro – Presidente – Banca di Credito Cooperativo di Taranto
Silvia Sabato – Sociologa – Azienda Sanitaria Locale di Taranto

– Concluderà Domenico M. Amalfitano – Presidente Centro di Cultura per lo sviluppo “G. Lazzati”.

* L’evento si colloca in una serie di incontri con cui si cerca, ormai da tempo, di animare un dibattito culturale e nello stesso tempo aggiornare i ragazzi della Scuola di Economia Civile ( http://economiaciviletaranto.blogspot.it/ ) .

*********************************************************
Le transazioni economiche sono più fluide, più umane, meno onerose, qualora fra gli attori circoli il valore forte della relazionalità.
Invocare reciprocità, fraternità, senso del dono e del gratuito è certamente in linea con l’urgenza dei beni relazionali: ma da dove nascono, da dove vengono perché se ne possa autenticamente disporre?

Sarà questo il senso del seminario, che con la competenza del Prof. Pierpaolo Donati e di altri esperti a cui abbiamo chiesto di contribuire al dibattito, ci renderà più coscienti di questa grande scelta antropologica dalle forti basi sociologiche, che questo nostro tempo vive ed ancora di più esige.

Da alcuni anni le scienze sociali hanno scoperto un tipo di beni che non sono né cose materiali, né idee, né prestazioni, ma consistono di relazioni sociali, e per tale ragione sono chiamati “beni relazionali”. Di queste entità immateriali ( che non si possono ottenere se non attraverso la relazione con gli altri ) si occupano varie discipline, come la sociologia, l’economia, la politologia, la filosofia. Dopo un’ampia rassegna della letteratura esistente e l’analisi degli effetti che i beni relazionali producono nella società, una ricerca empirica mostra la validità di questa definizione non solo con riferimento al mondo del non profit (gruppi di auto – e mutuo aiuto), ma anche delle imprese economiche che stanno sul mercato.

******************************************************

INFO:
Segreteria organizzativa
Centro di cultura per lo sviluppo “Giuseppe Lazzati”
UNIVERSITA’ CATTOLICA DEL SACRO CUORE
Via Duomo, 107 – 74100 Taranto
Tel/Fax: 099.4764371
Mobile: 329.1324147
E-mail: cdc.taranto@unicatt.it

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi
Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *