29 maggio, Taranto: HACKATHON, idee dei giovani sull’economia circolare

HACKATHON DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE goal-12
29 maggio 2018
Taranto – Dipartimento Jonico, Sala del Consiglio
Via Duomo 259, ore 14,30 – 20,30

Hai soluzioni sostenibili, progetti o idee di startup, che vorresti proporre per il tuo comune, per la tua regione o che semplicemente vorresti diffondere? Continua a leggere

FacebookTwitterGoogle+PinterestCondividi

“Prepararsi al Futuro” – Studenti di Taranto e Manduria a Roma

Dopo quattro mesi di incontri con studenti per i Laboratori NeXt – “Prepararsi al Futuro”, che in collaborazione con  il Centro di cultura “G. Lazzati”  dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Taranto e l’Accademia Mediterranea di Economia Civile  (AMEC)  Continua a leggere

Festa dell’Economia Civile – Taranto

logo festa ecSabato 7 Maggio 2016

Una iniziativa culturale per promuovere un’Economa SostenibilePrepararsi al Futuro
e contro il gioco d’azzardo

alle 09:00 nell’Aula magna dell’ITC “Pitagora” di Taranto
• PRESENTAZIONE DI PROGETTI di PROMOZIONE DELL’ECONOMIA CIVILE: la scuola di economia civile dell’AMEC per giovani o per docenti , i percorsi “Prepararsi al futuro in Puglia”,  Continua a leggere

Manifesto del Gruppo Locale per la Sostenibilità in PUGLIA – NeXt

<< … Il mercato è fatto di domanda ed offerta e noi siamo la domanda.  Il mondo cambia se cambia l’impresa, e se ci rendiamo conto che il mercato siamo noi. Se la cultura e le pratiche dell’economia civile, del voto col portafoglio Continua a leggere

Slot Mob – il 7 maggio a Taranto, come in tutta Italia.

Il giorno 7 maggio 2016 si svolgerà uno Slot Mob a Taranto, in piazza Maria Immacolata, dalle ore 10.30 alle ore 13.00, con performance di giochi all’aperto e con un momento dedicato all’informazione, Continua a leggere

MOBilitarsi per una nuova economia

NeXt insieme ad AMEC e alla sua rete di organizzazioni locali, hanno l’obiettivo di promuovere in Puglia, partendo da Taranto, un nuovo tipo di Responsabilità Sociale Territoriale, attraverso un modello “bottom up” ossia sensibilizzando i cittadini – a cominciare dai più giovani – ad “agire” consapevolmente, individualmente e Continua a leggere